Cerca nel sito:

TERZA - CINEMA


Blade Runner 2049
Castellanza, Teatro di via Dante il 22/01/18

Uomo e macchina, presente e passato, padri e figli: al cineforum per il ciclo "Conflitti" la pellicola che snocciola i temi in chiave fantascientifica

Castellanza (redazione) - "Conflitti", il ciclo del cineforum castellanzese del lunedì, corona la sua parabola con un tema classico nella letteratura fatascientifica: il rapporto (e, appunto, conflitto) tra uomo e macchina. Lunedì 22 gennaio alle 21 al teatro di via Dante di proietta "Blade Runner 2049" l'ideale sequel del capolavoro del 1982 di Ridley Scott (che in questa occasione è uno dei produttori) a firma di Denis Villeneuve, che qui reinventa le atmosfere cupe e apocalittiche interpretando il percorso del maestro (fotografia e musiche, soprattutto) in una chiave filosofica congeniale alla cifra stilistica di Philip K Dick, l'autore di "Ma gli androidi sognano pecore elettriche?" da cui fu tratto il film dell'82. Cast stellare con Ryan Gosling e Harrison Ford.

La trama

L'agente K della Polizia di Los Angeles scopre un segreto sepolto da tempo che potrebbe far precipitare nel caos quello che è rimasto della società. La scoperta di K lo spinge verso la ricerca di Rick Deckard, un ex Blade Runner della polizia di Los Angeles sparito nel nulla da 30 anni.

La critica

" (...) una straordinaria esperienza visuale (...) in cui a ogni inquadratura corrisponde un'idea, un'intuizione, un rimando letterario e anche filosofico (...). Ispirato, come il primo titolo, al romanzo di Philip K.Dick (...) 'Blade Runner 2049' è gravato da un'aura cupa e disperata, in linea con il clima della nostra contemporaneità. La speranza, ancora una volta, è solo nell'amore, tra un maschio e una femmina, tra un padre e un figlio, tra un essere umano o qualcosa che gli assomigli, tra chiunque riesca a vivere passioni capaci di infrangere le regole. (...) Il regista Villeneuve ha vinto la scommessa (...)." (Fulvia Caprara, 'La Stampa', 4 ottobre 2017)


L'abbonamento all'intera stagione costa 55 euro, ridotto a 45 euro per  possessori carta LIUC, studenti universitari e over 65; il biglietto di ingresso singolo ad ogni proiezione è di 5,00 euro (ridotto 3,50 euro). Info tel. 0331 480626 e info@cinemateatrodante.it

© riproduzione riservata
 
Pubblicato il 19/01/18 - 86 visualizzazioni