Cerca nel sito:

TERZA - ARTE


"Apparizioni" a Cairate

Al monastero si inaugura la mostra collettiva tra mito e realtà

Cairate - L’arte prende per mano la storia e la storia il mistero. Le tre componenti si fonderanno come per magia nella mostra dal titolo “Apparizioni” in programma al monastero di Cairate da sabato 9 a domenica 10 e da sabato 16 a domenica 17 settembre.

L’appuntamento è curato da Fabrizia Buzio Negri ed è figlio di un’intesa organizzativa con comune e Pro Loco. Cinque gli artisti che esporranno per illustrare con le loro intuizioni altrettanti temi densi di fascino: Pierangela Cattini ha lavorato su “Un fantastico mondo di donne dalla surrealtà”, Mirko Cervini, invece, ha percorso l’argomento della “libera sperimentazione dell’assoluto meditativo”. Di Giorgio Gessi è invece il contributo a “Maestria e incanti dell’incisione su vetro”. Martina Goetze proporrà invece “Collage e colore; energia pura al femminile”. E infine, ma non per importanza, “Abbagliante e vitale l’iperrealismo naturalistico” sarà il filo conduttore di Massimo Sgarlata.

Il fascino, oltrechè nelle opere artistiche, risiede evidentemente nell’edificio che le ospita. Il Monastero di  Cairate, chiuso per dieci anni per interventi di ristrutturazione, sta ora riaprendosi al prisco splendore a ai visitatori anche grazie alle visite guidate della Pro Loco.

La sua storia è legata a doppio filo a quella della sua fondatrice, la regina dei Longobardi Manigunda che lo fondò per ringraziare di una guarigione miracolosa avuta dall’acqua bevuta a una fonte della vicina Bergoro, nel territorio di Fagnano Olona. E il titolo “Apparizioni” si rifà al “fantasma” di Manigunda avvistato da alcuni esperti durante scavi archeologici. 

© riproduzione riservata
 
Pubblicato il 08/09/17 - 109 visualizzazioni