Cerca nel sito:

TERZA - ARTE


Miserere di Georges Rouault

La prima mostra dell'anno a Villa Pomini rende omaggio al pittore francese

Castellanza (redaizone) - Da Sabato 9 Gennaio 2016 fino al 31 Gennaio 2016 la Sala B di Villa Pomini ospita la mostra Miserere. Dedicata alla memoria di Sandro Annoni, collezionista e appassionato d’arte, Miserere inaugura la stagione 2016 delle mostre d’arte  a Villa Pomini, la suggestiva sede che l’Assessorato alla Cultura della Città di Castellanza ha riservato alle esposizioni d’arte.
Realizzata dall’Assessorato alla Cultura della Città di Castellanza, in collaborazione con Galleria Bellinzona e Locanda Dell’Arte, la mostra è un omaggio a Georges Rouault, pittore e artista francese, morto nel 1958, e alla sua raccolta di incisioni Miserere composta dalle tavole che fanno parte della suite incisoria Il Messia, i potenti, gli acrobati e i pagliacci, le prostitute, la guerra, la morte tra Miseria dell'uomo e Misericordia di Dio per un Umanesimo integrale, pubblicate la prima volta nel 1947, e che valsero a Rouault il titolo di più grande interprete dell'arte sacra del Novecento.
Locandina dell'esposizione
 
L’esposizione presenta l’intero ciclo dell’opera realizzata da Rouault tra il 1914 e il 1927, composta da 58 tavole, suddivise in due temi, religioso e profano. Il primo è legato alla vicenda del Cristo sofferente e l'altro dedicato alla vicenda umana, al pellegrinaggio di dolore sulla terra, reso ancora più tragico dalla guerra. Georges Rouault, con una sensibilità conosciuta da ben pochi autori a lui contemporanei, rappresenta l'uomo - sia esso un clown, un giudice, un contadino, una donna dell’alta borghesia, una prostituta - ponendolo isolato al centro della scena terrena, prostrato, schernito e addolorato. Il peso della condizione umana, il senso della morte, le ansie e le paure generate dalla guerra, la condanna di una nascente società borghese, insensibile, cinica e indifferente alle condizioni di emarginazione delle fasce più deboli, sono i temi ricorrenti che si trovano all’interno della suite. Il riscatto dell’umanità offesa si esprime solo nel sacrificio di Cristo, che rappresenta il punto da cui ripartire alla rifondazione dei valori umani.
Sandro Annoni, medico alla cui memoria è dedicata la mostra, ama fin da ragazzo il disegno e in particolare gli acquarelli, tanto che pur dedicandosi alla medicina non smise mai di frequentare le gallerie d’arte e di interessarsi alla Fondazione Pagani grazie alla sua conoscenza con Enzo Pagani di cui seguì gli esordi come pittore e gallerista. Accanito lettore, Annoni, pur occupandosi con passione della sua professione di medico sul territorio di Castellanza, amava conversare di filosofia e religione con l’amico Don Giovanni Tacchi. Grazie al suo amore per le lettere e l’arte, Annoni arrivò negli anni ’70 a pubblicare una sua rubrica settimanale sul giornale Luce e a frequentare le gallerie d’arte di Milano dove incontrò numerosi artisti. Ad attrarre il suo interesse artistico furono soprattutto le opere grafiche e fra i suoi autori preferiti c’era Georges Rouault: da queste frequentazioni nacque il desiderio di collezionare queste opere. L’età, una salute precaria e un carattere schivo non impedirono al dott. Annoni di continuare a frequentare le gallerie d’arte e a dedicarsi alle sue passioni, in particolare al disegno.
Il disegno continuò sempre ad affascinarlo come suggerisce la figlia Irene “Non ha mai smesso di disegnare. Gliel’ho sempre visto fare, da che ho memoria con tratti rapidi, poche linee fortemente evocative. Era una forma di comunicazione … espressione del suo ricco universo interiore”. Con il disegno Annoni cercava di esprimere e affrontare la sofferenza, che nella sua professione spesso incontrava, alla ricerca di un conforto al dolore altrui. Georges Rouault rappresentò per Annoni l’espressione di quella ricerca della compassione in risposta alla durezza e alla crudezza del dolore e della sofferenza.
La mostra Miserere, che sarà inaugurata Sabato 9 Gennaio 2016 alle ore 17.00, rappresenta il percorso di ricerca artistica del dott. Annoni e un omaggio sia al pittore francese che all’appassionato di arte, da poco scomparso.
Orari di visita della mostra: Venerdì e Sabato dalle ore 15.00 alle ore19.00 – Domenica dalle ore 10.00 alle ore 12.30 e dalla ore 15.00 alle ore19.00.

Per informazioni: Ufficio Cultura – tel. 0331526263 – e-mail: cultura@comune.castellanza.va.it

 

© riproduzione riservata
 
Pubblicato il 04/01/16 - 591 visualizzazioni