Cerca nel sito:

NOTIZIE - DALLA CITTÀ


In Villa Pomini terzo appuntamento con "Scrivere di cinema"

La prima guerra mondiale nel cinema e nel documentario


Castellanza (lg) - Giovedì 23 Ottobre 2014 alle ore 21.00 in Villa Pomini terzo appuntamento con le conferenze del ciclo “Scrivere di cinema”, il progetto dell’Assessorato alla Cultura della Città di Castellanza dedicato alla scrittura per il cinema. Curato da Roberto Della Torre, docente di Storia del Cinema Italiano all’Università Cattolica di Milano e Responsabile dell’Archivio Storico del Film, “Scrivere di cinema” affronta il tema della guerra. “WWI La guerra sepolta. I film girati al fronte tra  documentazione, attualità e spettacolo è il titolo del saggio di Sarah Pesenti Campagnoni, che, con Roberto Della Torre, interverrà alla serata.

Il volume di Sarah Pesenti Campagnoni è dedicato alla storia del cinematografo al fronte nei primi anni del secolo scorso e, in particolare, alle vicende e alla produzione delle Sezioni Cinematografiche del Regio Esercito e della Regia Marina italiani durante la Grande Guerra, nonché all'analisi dei film superstiti, conservati nei principali archivi nazionali. Declinato nella forma dell'attualità, di produzione civile e militare, il cinema tenta così di coniugare in un unico "oggetto mediale" aspirazioni storico-documentaristiche, necessità propagandistiche e una spettacolare e accattivante costruzione "drammaturgica" della Storia.
Tema sempre attuale, la guerra al cinema ha sempre suscitato grande interesse sin dalle origini della cinematografia, che ha sempre visto lo scenario bellico nella sua prospettiva "spettacolare" , in cui il linguaggio narrativo viene messo al servizio delle esigenze politico-propagandistiche delle istituzioni civili e militari da una parte e dell'attenzione del pubblico dall'altra. Obiettivo del saggio della Pesenti  Compagnoni è sicuramente di indagare sulle caratteristiche di questo filone cinamentografico, con particolare attenzione al linguaggio e agli usi dei filmati. L'attenzione dell'autrice si è concentrata sul primo conflitto mondiale e sulla produzione fotografica di reportage e di documentari di quegli anni a cavallo dei XIX e XX secolo, che hanno trasformato questo strumento comunicativo in una formidabile risorsa mediatica e di propaganda nel giro di un ventennio.

Ingresso libero. Per informazioni: Ufficio Cultura - Comune di Castellanza - Tel. 0331.526263 - e-mail: cultura@comune.castellanza.va.it

© riproduzione riservata
 
Pubblicato il 21/10/14 - 666 visualizzazioni