Cerca nel sito:

RUBRICHE - DAL MONDO DELLA SCUOLA


Alle scuole Da Vinci

Il menù è partecipato


Castellanza - E’ partito, anzi decollato, il progetto di Educazione Alimentare, denominato “menù partecipato”, rivolto agli alunni delle classi della scuola “L. Da Vinci” di Castellanza che utilizzano il servizio mensa.

Nella seduta della Commissione Mensa del 24 novembre u.s. è stato proposto un progetto sperimentale di educazione alimentare: coinvolgere direttamente gli alunni nella stesura di un menù che tenga conto delle pietanze a loro gradite, pur nel rispetto delle direttive fornite dall’ASST di Varese in tema di alimentazione. Una sfida raccolta con entusiasmo dalle classi 2 A  e 3 A con le loro insegnanti Daniela Corazzini e Lucia Bertolini.

Gli alunni hanno, quindi, incontrato la responsabile della ditta Compass Group Spa che fornisce il servizio di ristorazione nelle scuole di Castellanza e, con il suo aiuto, hanno appreso le modalità di stesura di un menu’ rivolto a ragazzi delle scuole, nonché gli accorgimenti da rispettare per garantire il corretto apporto calorico nell’abbinamento delle diverse pietanze.

Hanno lavorato molto bene, suddivisi in gruppi, prendendo coscienza del percorso meticoloso che si cela dietro alla programmazione di un menù destinato alla ristorazione scolastica; si è trattato per loro di una vera e propria educazione alimentare sul campo, più concreta e, per questo, più efficace nel trasferire importanti saperi.

Il loro prezioso contributo, vero lavoro di squadra, è stato esposto in occasione della Commissione Mensa del 22 febbraio u.s. nella quale i rappresentanti delle due classi – Camilla e Eleonora per la II A e Luca e Lisa per la III A – hanno presentato con orgoglio e competenza le proposte che hanno certamente migliorato, in termini di gradimento, il menù estivo che verrà introdotto a partire dal mese di aprile. Sono stati introdotti anche piatti originali come le mezze penne allo speck e zafferano o la pasta cacio e pepe. Con grande senso critico, i ragazzi hanno scelto di mantenere anche pietanze generalmente meno gradite proprio in virtù della presa di coscienza dell’importanza di una dieta varia, bilanciata nelle calorie ed equilibrata nei diversi principi nutrizionali.

Essere stati protagonisti di questa esperienza li ha talmente gratificati che hanno chiesto di proseguire il progetto anche sul menù invernale che entrerà in vigore nel prossimo anno scolastico.

Grazie ragazzi e … buon appetito!

 

© riproduzione riservata
 
Pubblicato il 27/02/17 - 305 visualizzazioni