Cerca nel sito:

RUBRICHE - TRADIZIONI E USANZE


Festa patronale e sagra di San Giulio


Castellanza (redazione) - Inizia dal prossimo mercoledì la Festa e Sagra di San Giulio, la kermesse che la città dedica al suo santo patrono la cui ricorrenza cade il 31 gennaio. come d'abitudine il programma della manifestazione, frutto della collaborazione tra l'Assessorato alla Cultura della Città di Castellanza e della Parrocchia San Giulio, coniuga il contenuto religioso e liturgico con iniziative di festa e di aggregazione, non ultima delle quali la cerimonia di consegna delle Benemerenze Civiche.

Il fitto programma delle celebrazioni inizierà mercoledì 30 gennaio alle 18.30 in chiesa di San Giulio con un momento liturgico, il triduo di preparazione, al termine del quale alle 19.30 si terrà il "Volo della Merla"mentre nella piazza sarà allestita la bancarella con il "Pane di San Giulio e vin Santo"Giovedì 31 gennaio alle 18.30 in chiesa la Santa Messa distinta di San Giulio e Festa degli onomastici e alle 19.15, nel parcheggio antistante il Palazzo Comunale, "Brucia la Gioeubia", il falò tradizionale, nel tempo della civiltà contadina rito propiziatorio la cui memoria viene custodita grazie alle associazioni dei rioni, che offriranno vin brulé e polenta e bruscitti.

Il mese di febbraio inzia con la conclusione del triduo di preparazione alle 18.30 in chiesa.Sabato 2 febbraio entra nel vivo la Sagra di San Giulio: alle 15 in piazza Paolo VI l'inizio ufficiale della Festa con il concerto di campane, giochi in piazza e merenda offerta da "I Tapascioni" e l'apertura della pesca di beneficienza; alle 17 a Villa Pomini si terrà invece l'inaugurazione di "Non abbiate paura di essere giovani", esposizione fotografica dedicata al Beato Giovanni Paolo II (la mostra, organizzata a cura dell'associazione Il Prisma, sarà visitabile fino al 6 febbraio). il programma proseguirà, dopo la santa messa vigiliare delle 18.30, con Trippa e Fagioli in Piazza (19.30); si conclude alle 21 al teatro di via Dante con "Ti presento Lolek - Storia di Karol Woityla", l'ultimo spettacolo scritto e interpretato dalla Compagnia Entrata di Sicurezza nell'ambito del cartellone di CastellanzAteatro, la rassegna teatrale dell'Assessorato alla Cultura della Città di Castellanza (replica sabato 9 febbraio - ingresso 8 euro).

La giornata di domenica 3 febbraio inizia alle 10 con la Santa Messa Pontificale presieduta dall'Arcivescovo emerito di Milano card. Dionigi Tettamanzi per proseguire alle 12 con l'aperitivo in piazza offerto dal Rione Insu accompagnato dai suoni del Corpo Musicale Santa Cecilia. Mentre già dalla mattinata saranno allestite nelle via circostanti il palazzo comunale le bancarelle della Sagra di San Giulio, nel pomeriggio alle 14.30 in piazza Paolo VI il mercatino delle pulci dei ragazzi delle scuole medie con cioccolata offerta dai Tapascioni mentre alle 15 nella sala conferenze della biblioteca civica si terrà il laboratorio creativo "Paure in maschera", momento conclusivo della mostra "Il sogno di Lilli" inaugurata la scorsa domenica in occasione della Giornata della Memoria. Alle 16.00 i Veperi Solenni con bacio della reliquia del santo e a seguire la benedizione di moto e scooter in piazza.

Momento culminante della giornata sarà alle 17 nella sala Colonne di Palazzo Brambilla l'annuale cerimonia di conferimento delle Benemerenze Civiche, che sarà accompagnata dal concerto dei Santa Cecilia Boys diretto da Isabella Passoni e che comprenderà anche, novità di quest'anno, la premiazione dei ragazzi vincitori del Premio Moroni.

Infine, a concludere la mostra fotografica dedicata a Karol Wojtyla, mercoledì 6 febbraio alle 21 in Villa Pomini l'incontro con monsignor Ennio Aperciti.

© riproduzione riservata
 
Pubblicato il 29/01/13 - 1804 visualizzazioni