Cerca nel sito:

RUBRICHE - SPORT


Sconfitta castellanzese in casa del Fenegrò


FENEGRO’ -  A guardare il risultato parrebbe che la sfida sia stata a senso unico. Invece la Castellanzese vista sul terreno del Fenegrò, pur uscendo sconfitta pesantamente per 3-0, ha saputo tenere il campo con buon piglio cosicchè il suo passivo finale risulta ala fine eccessivo. I lariani bazzicano da anni la categoria e hanno fatto valere la loro maggiore esperienza. Adesso la classifica della pattuglia di Emiliano Palazzi, al tramonto del girone d’andata, dice punti numero sedici e il posto numero dodici con tre vittorie, sette pareggi e sei sconfitte. Un bilancio non proprio da mille e una notte ma discreto se si pensa che i neroverdi sono una matricola. E comunque i margini di miglioramento, proprio la sfida con il Fenegrò docet, ci sono. Certo sarà determinante che Milazzo e compagni riescano a violare il tabù della mancanza di vittorie al “Provasi” perchè  i tre squilli di tromba, finora, sono stati suonati tutti in trasferta. Se si torna alla partita occorre dare conto dei tre “sgarbi”  fatti dal Fenegrò alla porta castellanzese. Il primo autografo lo ha messo Gestra su un calcio di punizione al 20’. Al 25’ della ripresa i padroni di casa hanno preso il largo con un calcio di rigore trasformato da quel Davide Pizzini che, in categoria e in serie D, ha un trascorso chilometrico tra le casacche indossate con  Verbano, Varesina e Saronno.   Al 46’ Parravicini ci ha messo la ciliegina sulla torta. Vince il Fenegrò ma la Castellanzese non demerita. Adesso pausa e poi riflettori sul girone di ritorno. Con ben riposte speranze di tenere i piedi ben saldi in categoria.

 

© riproduzione riservata
 
Pubblicato il 20/12/17 - 109 visualizzazioni