Cerca nel sito:

RUBRICHE - SPORT


Seconda tappa del Giro d'Italia Handbike


Castellanza (redazione) - Riceviamo e pubblicghiamo i commenti sulla seconda tappa del Giro d'Italia Handbike, svoltasi a Castellanza.


Il Giro d’Italia di Handbike ha fatto tappa a Castellanza regalando un finale “mozzafiato” e due inaspettati “ospiti speciali” al folto pubblico di appassionati.

Il vincitore di tappa è stato Christian Giagnoni, un atleta della classe ’75, originario della Toscana, corridore di questa disciplina dal 2014, che con enorme soddisfazione ha tagliato il traguardo come primo vincitore assoluto.

Dopo il via dato dal presidente del Giro d’Italia di HandBike, Walter Ferrari, e dal vicensindaco di Castellanza, Luca Galli tutti i corridori hanno cominciato immediatamente a dare il meglio di sé in questo tragitto un po’ più tecnico rispetto al precedente, vi era lunghezza maggiore e una pendenza più sostenuta. Al settimo giro la gara sembrava ormai decisa a favore di Diego Colombari, mancava solo un giro per chiudere la tappa e per poter salire sul gradino più alto del podio ma un inconveniente tecnico ha fermato l’inarrestabile corsa a causa dello staccarsi della barra posteriore di sicurezza. Questo è costato la perdita di minuti preziosi permettendo a Giagnoni di tagliare il traguardo sorpassando ogni rivale, aggiudicandosi, così, la tappa.

“Abbiamo portato a casa l'ennesimo successo- ha affermato Fabio Pennella, vice presidente del Giro HandBike -  il merito va a tutto il nostro staff, al comitato locale composto a regola d'arte da Susanna Arnoldi e un grazie particolare all’amministrazione comunale di Castellanza. Ne siamo entusiasti! Un grazie davvero a Luca Galli, presidente della Fondazione Comunità del Varesotto, che vorrebbe riportare il Giro d’Italia di Handbike nella provincia di Varese anche nel 2017 con il supporto di Comuni limitrofi”.

Durante lo svolgimento del Giro, all’insaputa anche del Comitato Organizzatore, tra il pubblico è apparso un amico “speciale” del Giro di HandBike, Claudio Arrigoni direttore di “Gazzetta.tv”, scrittore e giornalista del “Corriere della sera” che ha espresso a tutto lo staff i suoi saluti e un incitamento a continuare in questo meraviglioso sport a tutti gli atleti. È d’obbligo ricordare che ieri erano presenti anche Roberto Rancilio, Presidente della Commissione Paralimpica e Lucia Trevisan componente della Commissione Paralimpica.

Qualche dato tecnico: la tappa ha contato 83 atleti iscritti, il tracciato era di 4,5 km di lunghezza, 213 m di elevazione e una pendenza del 2 %. Questa seconda tappa è stata realizzata grazie al sostegno della Fondazione Comunitaria del Varesotto e dal Comune di Castellanza e grazie alla “MTB Evaloon”, società ciclistica di Busto Arsizio. Le premiazioni hanno avuto la partecipazione della bellissima Miss Maglia Rosa Vera Atyushkina, modella internazionale ed ex velina di Striscia la Notizia.

 

 

Francesca Ronchi

Ufficio stampa Giro d’Italia di Handbike 2016

ufficiostampa@girohandbike.it

© riproduzione riservata
 
Pubblicato il 13/04/16 - 522 visualizzazioni